Nello scorso articolo dedicato alla protezione della vista dal pc abbiamo nominato le lenti multifocali che permettono di avere una vista nitida e senza transizioni a qualsiasi distanza. Oggi invece vi parleremo delle luci trasmesse da tutti gli strumenti tecnologici che usiamo quotidianamente: le luci blu.

COSA SONO?

Vengono definiti raggi blu i tipi di raggi di luce con una frequenza molto più elevata rispetto ai raggi UV solari, bensì entrambi non siano visibili ad occhio nudo.

RISCHI

La luce blu emanata dai dispositivi elettronici può essere causa di insonnia e malessere, e in alcuni casi, può portare al danneggiamento della vista. L’uso prolungato di attrezzature quali computer, televisori a led, tablet e smartphone può  arrivare addirittura a ridurre la frequenza di battito delle palpebre fino a cinque volte. Questo porta ad affaticare gli occhi, a stanchezza e a mal di testa associati anche a visione offuscata, secchezza oculare, dolore al collo e alla spalla, visione doppia e ipersensibilità alla luce. Per quanto sopravvalutata,  l’attenzione a questa tipologia di raggi luminosi non deve mai mancare! Con l’utilizzo dei dispositivi elettronici nelle ore serali, questi effetti dannosi possono addirittura aumentare! Infatti, l’esposizione alla luce blu, è fattore di fastidiosi disturbi del sonno, specialmente rivolto nei bambini e negli adolescenti.

COME DIFENDERSI

Un prezioso accorgimento da adottare è l’utilizzo di occhiali con lenti appositamente trattate. Il trattamento anti luce blu permette di:

  • Ridurre l’azione dei raggi blu
  • Migliorare il comfort e il contrasto visivo
  • Ridurre l’abbagliamento e i riflessi sulla lente

Share this post

Comments (0)

No comments at this moment